capodannomilano.club - cenoni, feste, discoteche, hotel, agriturismi, tutto su come passare il capodanno a Milano e provincia

Info & Prenotazioni:

Scrivici info@capodannomilano.club

Itinerari turistici a Milano

Non solo diverimento ma anche tanta cultura a Milano

Data Pubblicazione:

Milano è una delle città più belle del nostro paese, capoluogo della Lombardia e capitale della moda europea, la città meneghina ha anche tantissimi monumenti e cose da vedere, perfette per i Milano itinerari turistici del Milano turismo culturale.

Per prima cosa non si può mancare il Duomo, la più grande cattedrale gotica del mondo. La costruzione è iniziata nel 1386, ma ha chiesto quasi 500 anni per essere completata. 135 guglie e 3200 statue adornano il tetto del Duomo, al cui interno si può prendere un ascensore fino al tetto per una vista unica sulla città sottostante. Di fronte alla costruzione si trova la Piazza del Duomo, il fulcro del centro storico di Milano.

Sempre sulla piazza vediamo una statua di Vittorio Emanuele e il Palazzo Reale che ospita il Museo del Duomo e il Museo d'Arte Contemporanea. Il castello di Milano, noto anche come Castello Sforzesco, si trova vicino al centro di Milano e a differenza di molti castelli non si deve salire una collina per arrivare ad esso.

All'interno del castello ci sono diversi musei, ma anche se non si vuole visitare una di queste attrazioni, il castello stesso è un buon posto per passeggiare. In ogni caso, il museo d'arte mostra l'ultima scultura di Michelangelo, la Pietà Rondanini. C'è anche il Museo di Arte Antica, una collezione di elementi di origine egizia e preistorica.

La Galleria Vittorio Emanuele, costruita nel 1867, è un enorme centro commerciale con tetto in vetro fiancheggiato da eleganti negozi, bar e ristoranti. All'interno ci sono mosaici con i simboli delle città che formarono la nuova Italia unita. La basilica di Sant 'Ambrogio, una delle chiese più antiche di Milano, è dell'XI secolo, costruita sul sito di una chiesa del quarto secolo.

La chiesa è un eccellente esempio di architettura romanica e al suo interno vi sono molti reperti interessanti, come sculture e mosaici. Per maggiori informazioni su Milano cosa vedere si può chiedere all'ufficio turismo Milano.

Milano, una città visitabile tutto l'anno, a Capodanno in grado di sorprendere Le possibilità di visita e di concedersi un periodo di vacanza a Milano, propone molti motivi d'interesse diversificati durante tutto l'anno, dividendosi tra i luoghi di culto della moda, le vie dello shopping, meta mondiale di passeggiata con la carta di credito ben salda tra le dita e pronte alla canonica 'strisciata', così come nei templi della cultura.

In questo settore il Teatro alla Scala richiama da sempre pellegrini del melodramma, amanti della lirica, persone solamente curiose di assistere ad una rappresentazione lirica all'interno di una delle 'arene' fondamentali nel circuito della musica colta e del teatro mondiale.

Ma Milano è anche il Duomo, il suo Castello, i Navigli, le feste di piazza nella notte di S. Silvestro, i parchi con quel fascino particolare che in primavera ha il colore dei fiori, in inverno, nelle fredde giornate in cui il sole spunta timido tra le coltri di nebbia, ha quella magia, quell'atmosfera fiabesca, quasi da racconto fantasy di Tolkien. Milano è la Fiera, Milano è 'L'ultima Cena', il 'Cenacolo' dipinto da Leonardo da Vinci, esposto all'interno della Chiesa di Santa Maria delle Grazie, entrambi patrimoni dell'UNESCO.

Milano, nelle parole di Fanny Lewald è così definita: 'Se dovessi usare un’immagine del mondo femminile, allora direi che il Duomo di Milano appare come un tessuto a merletto-gigantesco e al tempo stesso delicato – che la mano di un mago abbia di colpo trasformato in pietra.' In quelle di una sua grande figlia, Ornella Vanoni, regina delle notti culturali dei teatri nei quali Giorgio Strehler innalzò la cultura milanese a fondamento nazionale per la prosa e la comicità, fu definita dalla cantante meneghina: 'Milano ha delle zone belle, è bella con la nebbia, è un po’ una donna con la veletta.

Questo e tanto altro è Milano, una visita di qualche giorno concede al turista divertimento, possibilità culturali, shopping, gastronomia popolare o d'alta raffinatezza gourmet, passeggiate, offerte alberghiere specializzate anche per rispondere alle esigenze specifiche di un grande indotto come la Fiera di Milano.

Milano culturale sulle orme del genio Nella Chiesa di Santa Maria delle Grazie, 'L'ultima cena di Leonardo' è sicuramente uno dei motivi di maggior interesse sulle tracce di questo genio mondiale in diversi settori dell'arte, della ricerca scientifica e anatomica, della fisica, della cultura. All'interno della Chiesa di Santa Maria delle Grazie, l'architettura rinascimentale si esalta grazie a linee per l'epoca innovative e di grande bellezza stilistica. La costruzione risale alla seconda metà del XV secolo e da decenni questo luogo di culto è meta di pellegrinaggio religioso ed artistico.

Sacro e qualche residuo profano si fondono tra le tele di Leonardo (non solo il Cenacolo) e del Bramante e della sua monumentale tribuna dipinta con grande senso del colore e della ricerca del divino. Un'altra importante meta è il Castello Sforzesco, il secondo simbolo meneghino assieme al Duomo, come la Chiesa di Santa Maria delle Grazie costruito nel periodo, fondamentale per la città, del XV secolo da Francesco Sforza, allora Duca meneghino.

Collezioni permanenti e mostre estemporanee di rilevanza mondiale, determinano per il Castello Sforzesco un grande afflusso turistico. Il Museo stabile d'Arte Antica è una preziosa fonte culturale per l'arte in genere pre-rinascimentale. Ovviamente la Milano culturale vede nel Duomo, nella dorata 'Madunina', una fonte d'attrazione per migliaia di turisti. Salire sulle terrazze di questo meraviglioso tempio religioso mostra una Milano incredibile, con landscape mozzafiato.

Un Capodanno a Milano, in quelle particolari giornate fredde ma soleggiate in cui l'atmosfera è linda come mai in altri periodi, concede all'occhio di perdersi tra le vie della città, sino ai Navigli, alle campagne: davvero un'opportunità da non perdere. A volte s'intravede, in quelle particolari giornate, la silhouette alpina, la conformazione delle montagne a ridosso con il confine elvetico, davvero un'esperienza fotografica e suggestiva. Ovviamente il Duomo è anche il suo interno, l'arte religiosa custodita tra le sue navate, la facciata incredibilmente esclusiva in quella miscela stilistica tra il Gotico, il Neogotico e il Neoclassico.

Lo shopping meneghino Un capitolo per molti uomini fonte di stress, anche se la tendenza a concedersi, assieme a mogli e fidanzate, passeggiate nelle vie del trend e del lusso, degli acquisti, e della carta di credito bollente, ha negli ultimi anni incrementato la presenza proprio di uomini interessati tra gioiellerie, profumerie, boutique, atelier. Milano in tal senso è un pò Mecca per 'shoppers' di tutto il Mondo, perdendosi e lasciandosi tantare tra via Montenapoleone e il 'quadrilatero della moda' (via Borgospesso, via Bagutta, via Gesù, via Santo Spirito, via Sant'Andrea).

Il mondo intero accorre all'appello di stilisti e creatori d'arte stagionalmente pronti a tentare con collezioni esclusive arabi, americani, europei, oggi molti turisti cinesi e giapponesi, i quali, assieme ad italiani più o meno in grado di concedersi acquisti, ma va bene anche sognare guardando le meravigliose vetrine con divertente curiosità. Il diavolo veste Prada e Prada, come Moschino, Gucci, Cartier, Chanel, Armani, Versace, Cavalli, Bulgari e tutte le rinomate griffe della moda, sono pronti a tentare nel nome della bellezza e del lusso i propri pellegrini. Milano è Milano, una definizione diversa è difficile: in primavera o in autunno, a dicembre durante le feste natalizie, tra luminarie e strenne di ogni prezzo, la capitale della Lombardia e della moda è in grado di accogliere tutti i turisti che, pronti al conto alla rovescia nella notte di S. Silvestro, vogliono concedersi una vacanza diversa e soddisfacente.

publisher
back to top